giovedì 11 giugno 2009

strane relazioni





Alla sera, a volte, nei nostri rifugi boschivi, noi elfi oscuri riusciamo a cogliere echi lontani portati dai venti dalla magia.
Queste fievoli voci, che superano le barriere dello spazio e del tempo, probabilmente ignorate dallo stesso Khaine signore nostro, portano racconti di bardi famosi di altri mondi e di altre epoche che, per qualche motivo il cui segreto non è ancora stato rivelato ai nostri anziani, interagiscono con le forze elementari della natura creatrici della mistica energia che è fonte delle nostre arti magiche.
Molti di questi racconti narrano di amori impossibili e passioni segrete, e tra lo stormire delle fronde dei nostri boschi, nelle sere estive di luna piena, è a volte possibile cogliere qualche nome e frammenti delle loro vite, così estranee agli usi ed alle tradizioni della nostra razza.
Abbiamo così appreso le storie di persone, non sapremo mai se mitiche o reali, chiamate Otello e Desdemona e dei loro problemi razziali, Romeo e Giulietta separati da profonde faide tra clan, Ginevra e Lancilotto e dei tormenti portati da sentimenti contrastanti di passione e di fedeltà al loro re e così molte altre, storie tragiche e profonde, sempre ispiratrici di canti e saghe così potenti da poter giungere a noi dai mondi lontani.
Purtroppo anche il nostro mondo non è immune dal nascere di sentimenti e passioni, avverse al dio Khaine stesso, che travalicano barriere di razze e fazioni e minano le fondamenta del creato e di ciò che deve essere per consuetudine e per natura. Io stesso, nella mia giornaliera consultazione della bacinella magica, ho potuto costatare la verità di tutto ciò e, con sommo orrore, rendermi conto che in ciò è coinvolto addirittura un membro della nostra riverita gilda. Non potendo crederci ho sfogliato attentamente la sezione zzz.mmorpg-gorthor.go/forums (non ho mai capito perché le pagine della bacinella devono sempre avere nomi così complicati) della bacinella e tra un ban e l’altro (devo ricordarmi, un giorno, di scrivere una incant-mail al mago capo della rubrica per farmi spiegare che magia sia questo “ban”) e ho avuto conferma certa di questa inverecondia.
Tra un autoglorificarsi di maghi umani baciati dalla buona sorte di essere stati ignorati dalla mano e dalla vista del grande equilibratore di poteri (effettivamente, però, un po’ meno baciati dalla genetica: tutti con quegli orrendi capelli carota), esercitucoli di figuri dell’altra fazione che cantano le proprie gesta di essere riusciti almeno a lanciare almeno l’unico incantesimo che conoscono (anche qui ho letto una strana definizione: “monotasto”… mah…. altra cosa da chiedere al mago capo) per la vittoria di battaglie condotte vigliaccamente solo in rapporto di dieci a uno, la prova della vergogna era lì, lei e lui che si scambiamo messaggi come se non fossero nemici e come se non fossero di razze diverse.
Lei, membro degli odiati cugini, Saphira di nome e maestro di spada di professione: nemico onorevole e rispettato ma pur sempre nemico.
Lui un umano bruto e villoso di nome ……..argh, cof cof … ehm deve essere stato un piccolo rigurgito di magia oscura che mi è andato per traverso … dicevo, il suo esecrabile nome è…… ugh .. unf … (mmmmh penso che proverbiale lealtà noi stregoni mi impedisca di denunciare pubblicamente un compagno di gilda… ehmmm… forse, più sinceramente, mi impedisce di denunciare un chosen estremamente irascibile di 200 chili di peso che gira grugnendo agitando uno spadone di 2 metri).
Soprassediamo un momento.. i nomi non sono importanti, il fatto è grave in se stesso, l’incompatibilità è comunque manifesta.
Lei gira perfettamente abbigliata e conciata (ma perché quei maledetti alti elfi, cugini odiati, hanno sempre sarti e parrucchieri migliori dei nostri? Già sono costretto a cavalcare dietro a puzzolenti orchi e umani del caos, che non sapete quanto sono cafoni, ma almeno vorrei farlo in una mise decente) e per sua stessa ammissione reca con se, nella borsetta, quanto necessario ad un’alta elfa di buona famiglia: kit per il make up (che invidia, vorrei averlo anche io), incudine e sfollagente. Pare anche che abbia la spada firmata Zolce & Zabbana (e pensare che io devo usare ancora una staffa della collezione di due anni fa…. Arghhhh… sento ancora i commenti velenosi di quei pettegoli degli altri elfi oscuri).
Lui, con il suo pessimo carattere, non smette di girare per i nostri accampamenti sempre sgranocchiando quella maledetta zampa di leone bianco (almeno smettesse di masticare a bocca aperta, puah) insultandoci a ogni piè sospinto con quel maledetto accento che sono certo è delle montagne che a Città Inevitabile saranno folli, ma almeno non parlano in modo gutturale...
Già è brutto e peloso (e ci tiene a farlo notare girando spesso nudo). Almeno colorasse l’armatura di un bel rosa trendy e invece niente, ho provato anche a invitarlo al prossimo Elfo Pride ma l'entusiasmo con cui ha accettato non lascia presagire nulla di buono...

Una sola speranza mi è rimasta: che tutto ciò non sia vero e che la bacinella magica menta e che tutto venga chiarito.
Mi rivolgo quindi al nostro caporedattore Janx (lui si che è fascion, devo chiedergli di prestarmi quel ciondolo nuovo che si è comprato ...anche se alcuni maligni dicono che l'ha avuto da Jude...che anche lui abbia ceduto al lato oscuro?...) che si incarichi di intervistare i protagonisti di questa storia, o di raccogliere le loro dichiarazioni, e le venga ad affiggere in questa nostra bacheca silvana affinché la verità sia rivelata a tutti.

1 commento:

  1. ahhahhahahaahah chinasold mi stupisci :)

    RispondiElimina